Studio Documenti Materiale Chi siamo Contatto
Studio di consulenza tecnica Bernardini
Leggi Normativa Tecnica Giurisprudenza Pareri-Interpelli Circolari Pubblicazioni Articoli

IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

 

Visto l'art. 23 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, concernente programmi e progetti in materia di sicurezza ed igiene del lavoro;

Visto, in particolare, il comma 3, dell'art. 23 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, che demanda all'INAIL, nell'ambito dei poteri programmatori, la determinazione dei criteri di priorita' per l'ammissione dei progetti, le modalita' per la formulazione e i termini di presentazione degli stessi e l'entita' delle risorse da destinare annualmente allo scopo;

Visto anche, in particolare, il comma 4, dell'art. 23 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, che demanda ad un provvedimento del Ministro del lavoro e della previdenza sociale l'approvazione delle determinazioni assunte dall'INAIL ai sensi del citato comma 3;

Visto il decreto ministeriale 15 settembre 2000 riguardante l'"Approvazione delle determinazioni dell'INAIL concernenti i criteri, le modalita' e le entita' delle risorse relativi ai programmi e progetti in materia di sicurezza e igiene del lavoro;

Visto il decreto ministeriale 2 febbraio 2001 riguardante "Approvazione delle determinazioni dell'INAIL concernenti integrazione agli articoli 7, 11, 12, e 28 del regolamento, approvato con decreto ministeriale 15 settembre 2000, di attuazione dell'art. 23 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, recante: "Programmi e progetti in materia di sicurezza e igiene sul lavoro";

Visto il decreto ministeriale 28 settembre 2000 con il quale sono state determinate le risorse economiche da destinare ai programmi e progetti in materia di sicurezza e igiene del lavoro;

Vista la delibera del Consiglio di amministrazione dell'INAIL n. 518 del 12 dicembre 2006 concernente "Interventi di sostegno alla prevenzione di cui al decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38, art. 23. Modifica dell'art. 5 del "Regolamento di attuazione del decreto legislativo n. 38/2000, art. 23: "Programmi e progetti in materia di sicurezza e igiene sul lavoro";

Visti gli atti istruttori compiuti in merito, tra i quali le note dell'INAIL n. 0001185 del 5 aprile 2007 e n. 0002249 del 16 luglio 2007;

Visto il parere reso dal Ministero dell'economia e delle finanze - Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, con la nota del 2 ottobre 2007;

Ritenuto di approvare la delibera del Consiglio di amministrazione dell'INAIL n. 518 del 12 dicembre 2006;

 

Decreta:

 

E' approvata, nel testo allegato al presente decreto di cui fa parte integrante, la delibera del Consiglio di amministrazione dell'INAIL n. 518 del 12 dicembre 2006.

Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 5 dicembre 2007

Il Ministro: Damiano

 

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

NELLA SEDUTA DEL 12 DICEMBRE 2006

Visto il decreto legislativo n. 479 del 30 giugno 1994 e successive modificazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica n. 367 del 24 settembre 1997;

Vista la relazione del Direttore generale 15 novembre 2006;

Visto l'art. 23 del decreto legislativo n. 38/2000 "Programmi e progetti in materia di sicurezza ed igiene sul lavoro";

Viste le deliberazioni del Consiglio di amministrazione n. 428/2000, n. 436/2000 con le quali e' stato adottato il regolamento di attuazione dell'art. 23 del predetto decreto legislativo n. 38/2000, approvato con decreti del Ministro del lavoro e della previdenza sociale del 15 settembre 2000 e 7 febbraio 2001;

Visto in particolare l'art. 5 del regolamento suddetto, che fissa le forme di finanziamento e la ripartizione delle risorse, relativamente ai programmi di adeguamento, tra i finanziamenti in conto interessi e quelli in conto capitale;

Considerato che, dopo i primi due bandi relativi ai programmi di adeguamento ed a seguito dell'emanazione del terzo bando, e' necessario compensare le risorse carenti sul conto capitale con quelle eccedenti sul conto interessi, apportando le necessarie modifiche all'art. 5 del regolamento citato;

Ritenuto che tale modifica sia necessaria anche per venire incontro alle aspettative delle imprese che hanno richiesto il finanziamento conto capitale in quanto intendono effettuare interventi di particolare valenza prevenzionale;

Visto il parere favorevole espresso dalla commissione consiliare prevenzione in data 11 dicembre 2006:

Con il parere consultivo favorevole del Direttore generale;

Delibera di rettificare parzialmente la delibera del Consiglio di amministrazione n. 428 del 27 luglio 2000 e di sottoporre la modifica all'approvazione del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, come previsto dall'art. 23 del decreto legislativo n. 38/2000.

La rettifica proposta e' la sostituzione dell'art. 5 del Regolamento con la seguente formulazione: "Art. 5. Forme di finanziamento e ripartizione delle risorse Gli interventi di sostegno ai programmi di adeguamento si articolano in: a) finanziamenti in conto interessi; b) finanziamenti in conto capitale.

Le risorse economiche assegnate, ai sensi dell'art. 3 del presente regolamento, a tale tipologia di interventi sono ripartite in 270 miliardi di lire (139.443.363 euro) per i finanziamenti di cui alla lettera a) ed in 180 miliardi di lire (92.962.242 euro) per quelli di cui alla lettera b)".

La presente deliberazione sara' trasmessa per l'approvazione, ai sensi dell'art. 23 del decreto legislativo n. 38/2000, al Ministro del lavoro e della previdenza sociale.

Il presidente: Mungari

Il segretario: Chiavarelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non Profit - Sostienici Il database per il tuo email marketing